My name is Adil

"Buio in sala!" Alla "Giovanni della Casa" offriamo ogni anno a tutti i nostri alunni la possibilità di assistere in un cinema alla proiezione di film che ci faccia emozionare e riflettere e su cui si possa poi lavorare in classe. Il piacere raddoppia quando scoviamo pellicole indipendenti, pressoché inedite, ed abbiamo la fortuna di incontrarne l'autore.

E' quanto successo oggi, mercoledì 8 febbraio 2017, alle classi seconde e terze che al glorioso "Giotto" hanno assistito alla proiezione di "My name is Adil", scritto e diretto da Adil Azzab.

"My name is Adil" racconta la vera storia dell'autore-regista. Un film che tratta il tema della migrazione secondo la prospettiva di un ragazzino marocchino di 13 anni, deciso a lasciarsi alle spalle il suo villaggio natale e a raggiungere il padre in Italia.

Ma c'è dell'altro in questa pellicola e sono stati proprio i ragazzi a farlo emergere nella chiacchierata seguita alla proiezione con l'autore, gentile e disponibile a rispondere ad ogni loro domanda.

C'è la consapevolezza che non bisogna mai vergognarsi per quello che si è e per le proprie origini. C'è il futuro, spesso difficile da decifrare. C'è il coraggio necessario a compiere scelte difficili e dolorose. C'è il perdono e la comprensione per chi si è frapposto tra noi e i nostri sogni. Ci sono l'amicizia,  il sorriso, e un tuffo in un mare finalmente amico.

Un film intenso, che i ragazzi hanno seguito con attenzione nonostante sia in lingua originale con sottotitolature. Una giornata speciale.

La frase. "Ho curato le ferite del passato. Ho mangiato il pane della distanza in un piatto piccolo e rotto. Non ho dimenticato nulla e nessuno mi ha dimenticato".

 

 

Allegati:
Scarica questo file (IMG_1408.JPG)IMG_1408.JPG[ ]660 Kb
Scarica questo file (IMG_1413.JPG)IMG_1413.JPG[ ]1276 Kb

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per approfondire vai alla pagina Cookies.